BUONE CAPACITÀ DI LINGUAGGIO MIGLIORANO L'AUTOCONTROLLO


Esiste un'età limite alla quale un bambino dovrebbe ormai saper parlare con la stessa facilità con cui lo fa un adulto? 
Dare una risposta netta a questa domanda non è semplice, ma
ciò che appare chiaro da uno studio pubblicato sulla rivista Development and Psychopathology Ã¨ che se a 3 anni e mezzo le capacità linguistiche di un bimbo sono ancora scarse potrebbe essere il caso di intervenire per cercare di migliorarle, soprattutto se il piccolo mostra anche di avere poco autocontrollo. 
I suoi autori – Isaac Petersen e John Bates, dell'Indiana University, e Angela Staples dell'University of Virginia – hanno infatti scoperto che sulla base delle abilità linguistiche di un bambino è possibile predire la sua capacità di autocontrollo, da cui dipendono, a loro volta, problemi della sfera comportamentale come l'ormai nota ADHD (la sindrome da deficit di attenzione e iperattività).  
“I bambini piccoli usano il linguaggio in forma privata o di parole dirette verso loro stessi come uno strumento che li
aiuta a controllare il loro comportamento e a guidare le loro azioni, soprattutto in situazioni difficili”, spiega Petersen. 
In effetti i bimbi che non hanno buone capacità linguistiche sono meno in grado di controllare il loro comportamento e, spiega il ricercatore, hanno più probabilità di sviluppare problemi comportamentali. 
Ma non finisce qui. “Il cervello dei bambini è più malleabile in fasi più precoci”, aggiunge Bates, sottolineando quanto ciò sia particolarmente vero nel caso del linguaggio. 
“E' più probabile – precisa l'esperto – che i bambini acquisiscano capacità di linguaggio e di autocontrollo quando sono più piccoli”. I risultati di questo studio svelano il ruolo giocato dal linguaggio nello sviluppo dell'autocontrollo, portando alla luce l'importanza di valutare l'eventuale presenza contemporanea di difficoltà nell'imparare a parlare e di problemi di autocontrollo nei bambini. 
“Se le loro capacità linguistiche si sviluppano lentamente e manca l'autocontrollo è probabile che abbiano bisogno di un aiuto adeguato – spiega Petersen – Fra quelli più lenti alcuni potrebbero andare incontro a problemi. 
Se a 3 anni e mezzo un bambino è ancora un po' indietro potrebbe valere la pena di cercare soluzioni per migliorare le capacità di linguaggio e di autocontrollo, e prima lo si fa meglio è”. 

http://salute24.ilsole24ore.com/sections/14-genitori-e-figli?page=3